Fai da Te

Telegramma fai da te, come inviarne uno da soli?

Telegramma fai da te, come inviarne uno da soli?

Il telegramma è un qualsiasi messaggio scritto destinato ad essere trasmesso attraverso la rete di telecomunicazioni delle Poste, utilizzando caratteri telegrafici (un codice di segnale).

I telegrammi consentono la registrazione del testo inviato, hanno validità legale e prevedono una consegna urgente a domicilio, sotto firma del destinatario per il ritiro. Vari tipi e modalità di telegrammi si distinguono a seconda del territorio che coprono, a seconda delle indicazioni del servizio e a seconda del mittente.

Molti sono gli articoli reperibili online in merito alla possibilità di inviare in piena autonomia un telegramma, ma vogliamo soffermarci ora su quello di che chetariffa.it, che dice su come fare un telegramma telefonico, quando è possibile inviarlo, i costi e i modelli ai quali attingere per trovare sempre le parole giuste.

Siamo consapevoli che, con l’avvento di Internet e della telefonia mobile il telegramma sia uno strumento che al momento risulta essere meno noto ai più, ma se leggerai le righe seguenti ti spiegheremo di cosa si tratta nello specifico, le sue caratteristiche e le varie tipologie di telegramma sottoscrivibili, utili in specifiche ricorrenze o in risposta a esigenze di tipo legale e/o professionale.

Caratteristiche del telegramma telefonico

A seconda del territorio in cui viaggiano, possiamo distinguere tra telegrammi interni e telegrammi internazionali.

I telegrammi interni sono quelli che circolano solo sul territorio nazionale; include quelli scambiati tra il paese e le isole.

I telegrammi internazionali sono quelli diretti all’estero. Questi telegrammi sono suddivisi, ai fini tariffari, in continentali e intercontinentali.

Continentali quelli rivolti all’Europa e ai paesi del bacino del Mediterraneo (Turchia, Algeria, Egitto, Israele, Giordania, Libano, Libia, Marocco, Siria e Tunisia).

Intercontinentali quelli diretti al resto dei paesi.

A seconda dell’indicazione di servizio che il telegramma può portare, si distinguono diverse modalità:

Relativo alla sicurezza della vita umana (SVH): con priorità assoluta di trasmissione e consegna meteorologica. Possono recare una ricevuta di ritorno. Emesso da autorità e individui.

Telegrammi di Stato (ETAT): internazionali, relativi agli affari di stato. Deve includere il timbro dell’autorità di rilascio. Può essere rilasciato con priorità (ETAT PRIORITARIO).

Relativo a persone protette in tempo di guerra dalle Convenzioni di Ginevra (RCT).

Meteorologico (OBS): Quelli scambiati tra i reparti dei servizi meteorologici che contengono esclusivamente osservazioni o previsioni meteorologiche.

PC: Telegramma con avviso di ricevimento.

Messaggi di servizio: sono i telegrammi generati per gestire gli incidenti degli altri telegrammi.

POSTFIN: dei servizi finanziari postali in altri paesi.

Secondo il mittente, possono essere:

Privato: quelli inviati da qualsiasi persona o entità, soggetti alla tariffa corrente

Di servizio: quelli che vengono scambiati tra uffici, dipendenti o reparti del servizio telegrafico per questioni ad essi connesse.

I telegrammi consentono le seguenti forme di ammissione:

Sportello: in qualsiasi ufficio della rete telegrafica, tranne che negli uffici rurali, poiché non possono effettuare l’ammissione e le scadenze stabilite non possono essere rispettate.

Telefono: Il mittente chiama186 e il telegramma che verrà consegnato il giorno stesso (secondo ora e destinazione) viene elaborato all’indirizzo indicato e sotto la firma.

App Ufficio Postale: dal canale online di Poste Italiane.

Tipologie di consegna

Indirizzo completo o domicilio: consegnato alla persona e indirizzo indicato dal mittente.

Indirizzo telefonico: il mittente richiede che il suo telegramma venga comunicato telefonicamente, deve comparire nella stessa “TFx”, dove “x” è il numero di telefono del destinatario. Esistono due modalità: con distribuzione dopo la comunicazione telefonica, se il mittente registra l’indirizzo, o senza successiva distribuzione.

Ufficio postale: se il mittente desidera che il suo telegramma venga consegnato ad un Ufficio Postale, deve indicare dopo il nome del destinatario “Elenco uffici postali” e il nome dell’ufficio prescelto con il codice postale corrispondente.

Indirizzo casella postale: dopo il nome verrà indicato “Mail Box” seguito dal numero della casella e dal nome dell’ufficio con il corrispondente CAP.

Telegramma tramite posta: sono quelli che vengono spediti con timbro postale dall’ufficio telegrafico più vicino alla loro destinazione, in quanto quest’ultimo non ha il telegrafo. Viene consegnato sotto firma come se fosse una raccomandata.

Prezzi invio telegrammi

fino a 20 parole di testo         5,50

fino a 50 parole di testo         8,50

fino a 100 parole di testo       12,00

fino a 200 parole di testo       23,00

fino a 500 parole di testo       46,49

Similar Posts