Tempo Libero

Black Shark 3 è uno smartphone ideale per il giocatore mobile

Siamo arrivati alla terza generazione dello smartphone da gioco Black Shark di Xiaomi. Xiaomi è stato uno dei primi a iniziare a produrre “smartphone per i giocatori”, offrendo caratteristiche interne e un hardware davvero potente progettato per offrire la migliore esperienza di gioco mobile possibile.

Tuttavia, ciò che abbiamo scoperto in passato è che questi dispositivi sono solo smartphone ad alte prestazioni con un ottimo rapporto qualità-prezzo. Non è necessario essere un cosiddetto giocatore per godere della velocità, della batteria e delle capacità multimediali – e lo stesso vale per il Black Shark 3.

Il Black Shark 3 è uno smartphone ideale per il giocatore mobile: tra il suo processore di fascia alta, la sua grande quantità di RAM, il suo grande schermo e la sua applicazione di gioco dedicata che utilizza le ottimizzazioni per massimizzare le prestazioni, le persone che passano la maggior parte del loro tempo sul loro smartphone per giocare a Fortnite, Call of Duty Mobile e titoli simili saranno più che soddisfatti di ciò che ottengono qui.

Nella scatola :

  • Squalo nero 3
  • Adattatore di alimentazione a carica rapida
  • Cavo dati USB-C
  • Espulsore vassoio SIM
  • Custodia protettiva
  • Pellicola protettiva per lo schermo
  • Guida rapida

Squalo nero 3: design

È impossibile sfuggire al fatto che lo smartphone da gioco di terza generazione di Black Shark è grande. È grande, pesante e non molto confortevole in una mano sola per questi motivi. Anche secondo i moderni standard fissati da dispositivi come il Galaxy S20 Ultra o OnePlus 8 Pro, è grande. Detto questo, probabilmente entrerà in tasca, e sono proprio le sue dimensioni a rendere possibili le sue prestazioni. Quando sono necessari componenti di raffreddamento supplementari, un grande schermo piatto e altoparlanti stereo nella parte anteriore, devono essere tutti collocati da qualche parte.

Dal davanti, il Black Shark 3 non sembra così diverso dagli altri smartphone Android. Ha uno schermo lungo e piatto con bordi laterali relativamente sottili – e bordi leggermente più spessi in alto e in basso, dove si trovano le griglie degli altoparlanti che emettono un suono potente dalla parte anteriore.

Tutto sommato, il Black Shark 3 ha un aspetto fantastico. Non è complicato o troppo elaborato, e il fatto che lo schermo non sia curvo è in realtà una buona cosa. Ciò significa che è meno probabile che tocchiate accidentalmente i bordi dello schermo, il che significa che non ci sono incidenti nei momenti cruciali del gioco.

Un bell’effetto visivo sul retro

Gira lo smartphone e le cose diventano un po’ più eccitanti, anche se per gli standard degli smartphone da gioco, il Black Shark 3 è piuttosto piccolo. Sul modello ricevuto, il contrasto tra la struttura in metallo nero opaco anodizzato nero e il vetro nero lucido è abbastanza sottile da aggiungere un piacevole effetto visivo. Tutto è simmetrico, cosa che apprezzo molto. C’è una sporgenza triangolare in alto e in basso, con il sistema di telecamere in uno e un punto di contatto magnetico nell’altro.

Poi c’è la parte in vetro a forma di X, creata dalla struttura metallica tra i due lati, che fa parte dell’antenna X in modo che lo smartphone possa mantenere un forte segnale wireless anche se tenuto da entrambe le mani.

Se la luce era

E poi, naturalmente, la luce. Il logo “S” sul retro può essere programmato per illuminare in diversi colori ed emettere diversi tipi di impulsi, compresi i gradienti da un colore all’altro. È collegato da due piccole luci a forma di pila alle estremità dei pannelli triangolari sopra citati.

Per quanto riguarda le porte e i pulsanti, qui troverete tutto ciò di cui potreste aver bisogno. Anche se il luogo a volte rende le cose un po’ difficili. Per lasciare spazio ai lati per gli accessori – come la ventola di raffreddamento esterna – da appendere, il pulsante di accensione è stato spinto verso l’alto, vicino alla parte superiore del bordo destro, rendendolo difficile da raggiungere. E’ lo stesso sul lato sinistro con la manopola del volume.

Gli amanti delle cuffie cablate saranno felici di sapere che c’è una porta jack da 3,5 mm sul bordo superiore.

Black Shark 3: display e audio

Come molte delle sue caratteristiche, la scheda tecnica di Black Shark 3 è una lettura entusiasmante per ogni appassionato di tecnologia. È dotato di un display con frequenza di aggiornamento a 90 Hz per giochi veloci e animazioni fluide, nonché di un supporto audio ad alta risoluzione, che consente di utilizzare la tecnologia wireless LDAC con cuffie compatibili.

Lo schermo è luminoso e dinamico. Nonostante la sua risoluzione Full HD+ – quindi non è così nitida come uno schermo Quad HD – non posso lamentarmi dei dettagli che contiene. E’ abbastanza preciso. E’ anche AMOLED, il che significa che i colori naturali sono vividi, il contrasto è alto e i neri sono profondi.

È un grande schermo per il gioco, perché tutto appare sullo schermo. Ma non è il miglior pannello per foto e video, perché anche quando si passa alla sua calibrazione più naturale e discreta, il contrasto è troppo alto e niente sembra così naturale.

Grande suono

Aggiungete a questo suono dettagliato e stereo da questi altoparlanti frontali e avrete un’esperienza multimediale decente. Se dovessi lamentarmi di questi diffusori stereo, sarebbe semplicemente che il lato sinistro non suona così potente come il destro, e questo può distorcere in qualche modo l’esperienza stereo.

Inoltre, il basso potrebbe essere molto più ricco per contribuire a riempirlo un po’ di più.

Black Shark 3: prestazioni e interfaccia

Carica qualsiasi gioco con il Black Shark 3 e ti sentirai come se stessi ricevendo una velocità e una risposta di prim’ordine. Sia che stiate cercando di vincere un round in CoD Mobile o qualsiasi altro gioco preferito, tutto è reattivo e fluido. Ciò è dovuto in gran parte alla potenza interna del processore Snapdragon 865, ma entrano in gioco anche altri elementi.

Il raffreddamento è essenziale in uno smartphone potente, e Black Shark ha utilizzato un sistema di raffreddamento a sandwich che posiziona un tubo di raffreddamento a liquido all’interno di un tubo in lega di rame su entrambi i lati del circuito, con un foglio di grafite termica sopra quello superiore. Se avete bisogno di più raffreddamento, potete acquistare ulteriori ventilatori esterni (ne parlerò nella prossima sezione).

Con questo raffreddamento, più un potente processore, e la velocità della RAM LPPDR5 e dello storage UFS 3.0, nello smartphone ce n’è più che abbastanza per mantenerlo veloce ed efficiente. Ma non è tutto. Il touchscreen è progettato per fornire una velocità di risposta al tocco di 270Hz, il che significa che è altamente reattivo. Oh, ed è anche uno smartphone 5G, quindi se ti trovi in un’area di rete 5G con la corrispondente carta SIM, puoi anche scaricare molto velocemente.

Una sovrapposizione di gioco dedicata

Dal punto di vista del software, Black Shark si è allontanato dall’interfaccia standard di Android per passare a JoyUI – che assomiglia molto a una forchetta nell’overlay di Xiaomi, ma con un ulteriore strato di opzioni orientate al gioco. Uno dei pulsanti fisici sul lato dello smartphone lancia la modalità “Squalo”, uno spazio dedicato al caricamento dei giochi puri.

In questa interfaccia è possibile scegliere quali giochi appaiono e se si desidera o meno essere disturbati dalle notifiche quando si gioca. È inoltre possibile scegliere diverse impostazioni per regolare le prestazioni del telefono, come la velocità di aggiornamento dello schermo, la velocità di risposta del touch screen e vari altri parametri. Ciò include la gestione di tutti gli add-on di gioco collegati.

Black Shark 3: Componenti aggiuntivi per il gioco

Qualsiasi smartphone da gioco ” deve essere accompagnato da hardware aggiuntivo, sia che si tratti di un controller fisico o di un amplificatore ad alte prestazioni. Il Black Shark 3 ne è certamente dotato.

Prima di tutto, c’è il Gamepad 3 – che è essenzialmente una combinazione di joystick e d-pad a clip, più alcuni pulsanti aggiuntivi. Si inserisce sul bordo superiore dello smartphone e quindi non ha un connettore fisico da collegare allo smartphone stesso. Si connette via Bluetooth e vi obbliga a posizionare i controlli a schermo desiderati nei giochi compatibili.

Purtroppo ho scoperto che il mio titolo attuale (o quello in cui un controller sarebbe utile) – CoD Mobile – non supporta i controller fisici esterni. Questo per mantenere il gioco leale per tutti gli utenti touchscreen. Il controller è supportato da alcuni giochi, il che significa che è possibile mantenere almeno il lato sinistro dello schermo libero dal pollice, che altrimenti può bloccare le immagini importanti. Tuttavia, averlo su un solo lato fa sentire lo smartphone un po’ sbilanciato. Spesso si finisce per usare il touch screen.

Inoltre, la ventola aggiuntiva FunCooler Pro – che si attacca sul retro per mantenere il telefono fresco – deve essere collegata ad una fonte di alimentazione per poter funzionare. Non ha una batteria all’interno, e questo potrebbe intasarla un po’. Tuttavia, raffredda molto bene lo smartphone e ha un’illuminazione RGB che lo fa sembrare bello.

Per i grandi giocatori, si può apprezzare il cavo di ricarica magnetico. Grazie a questo accessorio extra, è possibile fornire fino a 18W di potenza attraverso questa porta magnetica, che è sufficiente per caricare la batteria mentre si gioca, in modo da non finire con una batteria scarica alla fine della giornata. Ecco di cosa si tratta: significa che si può tenere il proprio smartphone come al solito, senza che il cavo USB sporga dal bordo inferiore del telefono.

Black Shark 3: telecamere

Il Black Shark 3 è uno smartphone orientato al gioco, progettato per superare qualsiasi altro telefono nella sua fascia di prezzo, questo è sicuro. Quindi non c’è da stupirsi che il sistema di telecamere sul retro non sia esattamente la sua tazza di tè. Resta il fatto che la telecamera è buona, e funziona perfettamente in buone condizioni di illuminazione.

Il sistema a tre telecamere comprende una telecamera principale e una telecamera ultra-larga, oltre a una telecamera aggiuntiva per migliori inquadrature macro ravvicinate. Le due lunghezze focali offrono almeno una certa versatilità e la possibilità di espandere il campo visivo al tocco di un’icona sullo schermo.

Le immagini sono di solito abbastanza nitide, con una profondità di campo particolarmente impressionante, probabilmente grazie alla (relativamente) elevata profondità di campo della fotocamera, che permette di ottenere una sfocatura artificiale dello sfondo molto accurata. Possono essere condivise sui social network, ma mancano un po’ di dinamiche e dettagli, e la maggior parte delle foto contengono un po’ di rumore. Non si dovrebbe criticare eccessivamente la parte fotografica di uno smartphone, che chiaramente non è l’arma preferita di un fotografo. Basta così, e servirà allo scopo.

Video in 4K

La modalità video permette di catturare 4K a 60 fps, non proprio gli 8K disponibili su alcuni smartphone, ma poche persone se ne preoccuperanno. C’è anche la modalità slow-motion a 1980 fps, che è due volte più lenta della modalità equivalente sulla maggior parte degli smartphone, ma può registrare solo una brevissima raffica di video.

La telecamera frontale è un sensore da 20 megapixel con un’apertura f/2,2, e le immagini mostravano ancora una volta un buon dettaglio, ma l’illuminazione dell’immagine era troppo brillante per i miei gusti. Anche gli sfondi sembravano un po’ troppo sfuocati, ma è possibile regolare la forza dell’effetto di sfocatura quando si scatta una foto, o dopo averla scattata, il che risolve questo problema.

Squalo nero 3: autonomia

Quando si tratta diportata e convenienza di ricarica, non ci sono molti smartphone che possono competere con il Black Magic 3. Il suo design della batteria è analogo in teoria alla tecnologia utilizzata da OPPO nei suoi smartphone a ricarica ultraveloce. La sua capacità totale di 4.720 mAh è suddivisa in due celle da 2.360 mAh, consentendo al caricabatterie da 65 W di svolgere correttamente il suo lavoro.

Per un uso moderato, cioè per chi usa il telefono per qualche ora al giorno per giocare qualche partita, per stare al passo con i social network, ecc. Ma anche se si spinge questo smartphone al limite e si gioca una buona parte della giornata, si avranno comunque problemi a scaricare una batteria completamente carica in un solo giorno.

Una volta scaricata, è possibile collegarla al suo potente Hyper Charge Adapter da 65W, e si ricaricherà di nuovo in pochissimo tempo. Con una batteria completamente scarica, è possibile ricaricare quasi tutta la batteria in circa 30 minuti. Sì, sì, solo 30 minuti.

Significa anche che non sarà mai necessario collegare lo smartphone durante la notte (che potrebbe comunque degradare la batteria più velocemente). Invece, potete collegarlo quando è vuoto, e prima che ve ne accorgiate, avrete abbastanza succo di batteria per affrontare la giornata.

L’altra cosa positiva è che, a differenza di altre marche che utilizzano la propria tecnologia di ricarica rapida, lo smartphone di Black Shark è anche compatibile con il sistema di ricarica rapida universale Power Delivery. Così potete collegarlo al vostro caricabatterie per laptop/macBook e godere della velocità di ricarica rapida.

Squalo nero 3: verdetto

Questo grande e potente smartphone da gioco ha una carica incredibilmente veloce per garantire che non si esaurisca mai durante tutte le sessioni di gioco. Se cercate uno smartphone sempre veloce e reattivo, questo è quello che fa per voi. E per uno smartphone 5G con caratteristiche interne di alto livello, è anche conveniente.

Questo è forse il suo punto di forza: si ottengono prestazioni di fascia alta senza il cartellino del prezzo. Mettete da parte il fatto che si tratta di uno “smartphone da gioco” e godetevi la lunga durata della batteria e la ricarica veloce.

Se cercate uno smartphone che sia sempre veloce e reattivo, questo è il posto giusto. E per uno smartphone 5G con caratteristiche interne di alto livello, è anche conveniente.

Similar Posts