Digital e tech

Ottimizzare il sito web per la SEO e ottenere più visite

Ottimizzare il sito web per la SEO e ottenere più visite

Ottimizzare SEO il proprio sito web significa senza dubbio aumentare di molto le visite al proprio sito, ottenendo dunque dei guadagni, a prescindere che questi derivino da banner pubblicitari, vendite dirette o semplice popolarità. Naturalmente, la SEO non è un mero esercizio di stile, ma una vera e propria scienza tecnologica che richiede anni e anni di studio per essere padroneggiata a dovere e nella sua completezza e sfaccettature come, ad esempio, la trust flow Majestic.

In un certo senso, infatti, una scrittura per keyword e un’impaginazione bella da vedere non sono l’unico modo di ottenere un maggiore numero di visite e, anzi, rappresentano solo la punta di un iceberg davvero molto vasto che ha radici molto profonde all’interno del mare della rete digitale. Per poter operare al meglio e ottimizzare i propri guadagni, allora, la cosa migliore da fare è affidarsi a professionisti come quelli di Spider Link, che conoscono e consigliano varie tecniche di posizionamento come il Majestic trust flow.

Quali sono gli aspetti più importanti della SEO?

Uno degli aspetti fondamentali e che molto spesso tanti host trascurano è quello delle citazioni e dei link: essere presenti in rete significa anche essere trovati facilmente da Google, per questo bisogna essere sempre in cima alla SERP. Per arrivare a questo scopo, sono fondamentali le tecniche SEO. Ma come fare a misurare se una determinata strategia di posizionamento, backiink e simili stia portando effetto nei primi periodi? Bisogna valutare solitamente il trust flow

In tal senso, esistono vari tool per misurare gli effetti di una campagna SEO e servono per l’analisi dei backlink, fornendoti la qualità e il numero espresso in valore assoluto in termini numerici dell’effettiva percezione da parte dei naviganti del sito. Questi indicatori sono contenuti all’interno di un tool dal nome SEO Majestic e sono analizzabili facilmente con le giuste competenza.

Accanto al trust flow esiste anche il citation flow ed entrambi concorrono a permettere l’analisi dell’importanza di un sito per Google, venuti ormai meno i vecchi indici proprietari ricavabili da PageRank.

Cosa sono e a cosa servono il Citation Flow e il Trust flow?

La trust flow seo è un indicatore in grado di misurare quanto è autorevole un sito dai backlink che riceve: in questo senso, la valutazione viene effettuata in base agli indici di gradimento di Google sulle linee guida relative all’autorevolezza dei vari siti web. Con questo parametro – contenuto in una scala che va da 0 a 100 – viene sinteticamente stabilito che più un sito riceve backiink da fonti autorevoli, più allora avrà un alto Trust Flow: paradossalmente, un sito con meno backlink, ma di qualità, potrà avere un punteggio flow più alto di che ne possiede di più, ma senza troppa qualità.

Il citation flow, di contro, è esclusivamente quantitativo e non tiene conto di valutazioni e parametri oggettivi. A prescindere dalla qualità, con questo indicatore più collegamenti a pagine si ottengono e più schizza in alto il valore del sito. Il valore complessivo di questo indicatore non può superare i 100 e in ogni caso permette di mandare un messaggio sull’andamento del sito stesso.

Utilizzati in accoppiata, questi due indicatori formano la cosiddetta Majestic Flow Metrics, che non è altro un algoritmo in grado di fornirti l’importanza del tuo sito web, permettendo dunque di applicare le migliori tecniche correttive per aumentare il traffico in entrata, in uscita e dei banner pubblicitari visualizzati ai naviganti.

Similar Posts